le fiabe e le leggende

 

 

 

Il Merlo Lavoratore

 

 

Bulgaria

 

Un giorno chiamarono il merlo per aiutare a potare le viti. Allora egli rispose: «Non posso perché ora devo farmi il nido!».

Qualche tempo dopo invitarono il merlo ad aiutare a vangare la terra nel vigneto. La sua risposta fu: «Aspettate perché adesso sono occupato a deporre le uova».

 

Un pò più tardi pregarono il merlo di collaborare a zappare la terra attorno alle viti ed egli disse: «Sono impegnato a covare le uova».

 

Quando venne il momento di sistemare i tralci delle viti, lo invitarono nuovamente: «Avanti merlo, andiamo a fare questo lavoro!». La risposta del merlo fu: «Ho covato e ora devo pensare a dare da mangiare ai miei piccoli!».

 

Poco dopo chiesero al merlo di dare una mano per liberare il vigneto dalle erbacce ed egli disse: «Dovete attendere perché i miei figli sono ancora piccoli e non posso lasciarli soli!».

 

Venne alla fine anche il momento della raccolta dell'uva e il merlo allora rispose: «Aspettate che chiamo anche i miei figli a raccogliere l'uva!».

 

 

 

versione stampabile

 

 

indice leggende

 

vai al sito del Torricelli di Milano

 

salvino sagone

webmaster